Lega: 1 e 2 marzo gazebo per l’indipendenza

  febbraio 20, 2014  

Salvini con Zaia a Venezia per lanciare l’iniziativa: raccolta di firme per arrivare al referendum "libera Veneto"

VENEZIA - Sono finora 270 i Comuni nei quali la Lega Nord allestirà nel week-end dell'1 e 2 marzo i gazebo per la raccolta delle firme a sostegno di un referendum per l'indipendenza del Veneto. Lo ha annunciato, fissando l'obiettivo in 300-400 piazze, il segretario del Carroccio, Matteo Salvini, che a Venezia ha presentato l'iniziativa assieme al presidente della Regione, Luca Zaia, e ai consiglieri regionali leghisti. «Ci aspettiamo una marea di gente che magari mai voterà Lega - ha detto Salvini -, ma che vuole essere padrona a casa sua. Intendiamo dare il segnale dell'inizio della fine dello Stato centralista. Tutta l'Europa va in questa direzione, come confermano gli esempi di Catalogna e Scozia, e l'obiettivo della Lega è quello di diventare punto di riferimento degli indipendentisti in tutta Italia, ma anche a livello europeo. E chiediamo il sostegno dei Veneti». Salvini ha spiegato che sono in stampa centinaia di depliant e di adesivi per la manifestazione. «Sul referendum per l'indipendenza - ha detto Luca Zaia - noi abbiamo investito tutte le nostre forze, per dare l'opportunità ai veneti di esprimersi in un momento in cui l'Europa geo-politicamente è in fermento, in un percorso comune tra cittadini e istituzioni. Questo è un referendum di legittima difesa, visto che la Costituzione federalista del 1948 è gestita in maniera centralista: un'opportunità non facile, nè automatica, perchè, se dipendesse solo da me, il Veneto sarebbe già indipendente».

articolo completo

Autore: Associata mattinopadova.gelocal.it.regione


 
 
Lascia un commento